Beba Stoppani | Sogno di una notte... - MIA FAIR 2017 - Beba Stoppani

Sogno di una notte… – MIA FAIR 2017

 

Sogno di una notte…

di Beba Stoppani

 

“…Stà nei sogni la possibilità del futuro…”  William Shakespeare

 

Contrappunto naturale al lavoro sul ghiacciaio del Rodano 0 gradi a 5000 metri  (2016) che si focalizzava sul problema del riscaldamento globale, questo nuovo progetto sull’ Islanda si basa sulla volontà di superare la denuncia, la negazione, per focalizzarsi sulla volontà di enunciare un modello reale di vita sociale, ambientale, culturale a cui ispirarsi per un possibile futuro di sostenibilità ambientale. L’Islanda, paese magico dove i sogni si fanno realtà, si rivela (allo scopritore) esempio meraviglioso di vita, luogo incantevole di contrasti emozionanti, amato e tenacemente salvaguardato dai suoi abitanti. Coi suoi amplissimi paesaggi , ondulati e fluttuanti, ”terra senza traccia di volgarità”(Auden), rigenera l’anima nella vastità silenziosa di una natura che accoglie, abbraccia forti contrasti: mare di lave nere e dolci declivi di erbe verdissime, tappeti di muschi e  licheni, fuoco di vulcani e acqua di ghiacciai. La luminosità della luce di mezza notte priva d’ombre amalgama tutti i contrasti come in un sogno, con un senso di sospensione fatata. Simile  a una energia “numinosa” armonizza e pacifica i tormenti della mente, i dibattiti del cuore. Tutto è ancora possibile, si può ancora tentare, recuperare, provare. Ancora si può guardare avanti per costruire un futuro, una coscienza/conoscenza nuova.